Cartucce Canon: Istruzioni di Ricarica

13/04/2016
da Staff Interno

Come ricaricare gli inchiostri delle cartucce Canon.

Praticate un foro di circa 2 millimetri con una piccola punta di trapano o altro oggetto adeguato (come indicato in figura). Inserite l'ago della siringa nel foro praticato sino a raggiungere il centro della cartuccia ed iniettate MOLTO LENTAMENTE circa 10ml di inchiostro (PG-37), 15ml di inchiostro (PG-40 PG-512), 20ml (PG-50). Richiudete in modo ermetico il foro praticato, facendo attenzione a non coprire il foro di ventilazione (sotto la scritta B presente nell'etichetta adesiva). Fate riposare la cartuccia sino a che l'inchiostro non abbia raggiunto la testina di stampa (tamponandola delicatamente con un fazzolettino di carta, si deve distinguere una striscia rettangolare nera), pulite eventuali fuoriuscite, inserite la cartuccia nella stampante. Eseguite il test di stampa, se necessario il ciclo di pulizia.
TIPS: se durante la ricarica dovesse fuoriuscire dell'inchiostro dalla testina di stampa o dal foro di ricarica, smettete immediatamente di iniettare ed estraetene almeno 1ml onde evitare problemi di eccessiva ricarica. Per ottenere i risultati migliori, lasciate riposare la cartuccia, dopo averla reinserita nella stampante, per 30 minuti in modo da permettere all'inchiostro di saturare la spugna e raggiungere la testina di stampa.
NON INSTALLATE MAI LA CARTUCCIA SE PERDE INCHIOSTRO.

N.B.: a cartuccia reinserita, la stampante continuerà a segnalare 'inchiostro esaurito' e si accenderà una spia lampeggiante. Per bypassare questo avviso, tenete premuto il tasto di ALIMENTAZIONE CARTA per 4/5 secondi. Nelle multifunzioni Canon dotate di FAX l'uso di cartucce rigenerate disabilita la stampa immediata (durante la ricezione) dei fax che vengono comunque memorizzati e, quindi, disponibili per essere stampati manualmente.

CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-40/CL-41
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-510/CL-511
CARTUCCIA ORIGINALE CANON PG-512
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-540/CL-541
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-545/CL-546


PG-37 PG-40 PG-50
PG-510 PG-512 NERO
PG-540 PG-545
Foro di ricarica Canon PG40
Il coperchio della cartuccia è saldato termicamente, toglietelo con un oggetto affilato (coltello, taglierino, cacciavite piatto ecc) facendo leva o incidendo il bordo di saldatura. Sotto il coperchio ci sono i tre serbatoi di colore con all'interno una spugna (bianca a cartuccia scarica). Inserite l'ago sino a raggiungere il centro della spugna. Iniettate MOLTO LENTAMENTE circa 2,5/3ml di inchiostro per ogni colore (CL-38 CL-511), 4ml per colore (CL-41 CL-513) o 7ml per colore (CL-51) seguendo la mappa dei colori come indicato in figura. Non appena la spugna del serbatoio che state ricaricando inizia a colorarsi, smettete di iniettare, il serbatoio è pieno. Non ricaricate più del necessario (overfilling), l'inchiostro in eccesso contaminerebbe gli altri serbatoi (ad esempio, il giallo verrebbe stampato arancione o verde). Terminate le operazioni di ricarica, inserite il coperchio precedentemente tolto e fissatelo con del nastro adesivo, facendo attenzione a non coprire il foro di ventilazione (sotto la scritta C presente nell'etichetta adesiva). Fate riposare sino a che gli inchiostri non abbiano raggiunto la testina di stampa (tamponandola delicatamente con un fazzolettino di carta, si devono distinguere tre striscie rettangolari, ciano magenta giallo). Non lasciate la testina a contatto con materiale assorbente (tessuto o carta), assorbirebbe tutto l'inchiostro. Pulite eventuali fuoriuscite, inserite la cartuccia nella stampante. Eseguite il test di stampa, se necessario il ciclo di pulizia.
NON INSTALLATE MAI LA CARTUCCIA SE PERDE INCHIOSTRO.
TIPS: gli inchiostri contenuti nelle cartucce a colori non si consumano uniformemente, pertanto le quantità di ricarica suggerite sono indicative e si riferiscono alla quantità necessaria per ripristinare un serbatoio vuoto. Per ottenere i risultati migliori, lasciate riposare la cartuccia, dopo averla reinserita nella stampante, per 30 minuti in modo da permettere all'inchiostro di saturare la spugna e raggiungere la testina di stampa.

N.B.: a cartuccia reinserita, la stampante continuerà a segnalare 'inchiostro esaurito' e si accenderà una spia lampeggiante. Per bypassare questo avviso, tenete premuto il tasto di ALIMENTAZIONE CARTA per 4/5 secondi. Nelle multifunzioni Canon dotate di FAX l'uso di cartucce rigenerate disabilita la stampa immediata (durante la ricezione) dei fax che vengono comunque memorizzati e, quindi, disponibili per essere stampati manualmente.

CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-40/CL-41
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-510/CL-511
CARTUCCIA ORIGINALE CANON CL-513
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-540/CL-541
CARTUCCE ORIGINALI CANON PG-545/CL-546
CL-38 CL-41 CL-51
CL-511 CL-513 COLORI
CL-541 CL-546
Canon CL41 e CL51


Promozioni
Le cartucce Canon PGI-5 CLI-8, come anche le PGI-520 CLI-521 PGI-525 CLI-526 PGI-550 CLI-551, sono strutturalmente identiche alle BCI-3 BCI-6 e vanno quindi ricaricate seguendo gli stessi accorgimenti e la stessa procedura.
AVVERTENZE IMPORTANTI
La principale novità di queste nuove cartucce è l'inserimento di un chip per il controllo dell'inchiostro. Tale chip, è in grado di segnalare alla stampante una eventuale cartuccia scarica che venga riutilizzata (ricaricata e reinserita nella stampante). Inserendo una cartuccia ricaricata nella stampante, verranno visualizzati una serie di messaggi (4) di notifica di utilizzo di cartuccia marcata vuota e quindi non idonea. Confermandone, al quarto messaggio, l'utilizzo, la cartuccia verrà accettata ma la stampante ne memorizzerà l'uso invalidando la garanzia e disabilitando il rilevamento inchiostro per tale cartuccia. E' possibile ricaricare e riutilizzare molte volte le stesse cartucce, tuttavia occorrerà prestare la massima attenzione al livello inchiostro contenuto nelle cartucce (essendo trasparenti, si potrà effettuare 'a vista'), per evitare il danneggiamento degli ugelli della testina di stampa causato dalla stampa senza inchiostro.

TIPS RICARICA PGI-5 CLI-8 PGI-520 CLI-521 PGI-525 CLI-526 PGI-550 CLI-551
Se la cartuccia non viene accettata, individuate, nei comandi della stampante, una luce arancione lampeggiante e tenete premuto il tasto corrispondente per 4/5 secondi (solitamente corrisponde al tasto di alimentazione carta) affinchè la luce lampeggiante si spenga e la cartuccia venga accettata.

CARTUCCE COMPATIBILI CANON PGI-5 CLI-8
CARTUCCE COMPATIBILI CANON PGI-520 CLI-521
CARTUCCE COMPATIBILI CANON PGI-525 CLI-526
CARTUCCE COMPATIBILI CANON PGI-550 CLI-551
PGI-5/CLI-8 PGI-520/CLI-521
PGI-525/CLI-526 PGI-550/CLI-551
canon cli-8
CHIP RILEVAMENTO
INCHIOSTRO
chip cartucce canon
Chiudete i fori di uscita con del nastro adesivo (o con la clip arancione in dotazione alle cartucce) per prevenire la fuoriuscita di inchiostro durante la ricarica. Togliete un poco di adesivo sino a scoprire la sfera di plastica (tappo) che sigilla il foro di ricarica, spingetela all'interno (non è necessario recuperarla), o meglio, praticate un foro di circa 2mm subito dopo la scritta 'PUSH' cerchiata.

Inserite la siringa nel foro di ricarica ed iniettate LENTAMENTE 5/6ml di inchiostro (circa il doppio per la cartuccia BCI-3eBK nero), attendete alcuni minuti per dar modo alla spugna (presente nello scomparto adiacente) di assorbire l'inchiostro, quindi riempite nuovamente il serbatoio lasciando 3/4mm di aria (non riempite fino all'orlo). Terminata la ricarica sigillate il foro praticato ed assicuratevi che produca una chiusura ERMETICA (un tappino di gomma di diametro appena superiore al foro, sarebbe l'ideale).

Togliete il nastro adesivo, o la clip, precedentemente utilizzato per chiudere il foro di uscita, pulite eventuali fuoriuscite di inchiostro, reinserite la cartuccia nella stampante ed eseguite il test di stampa, se necessario il ciclo di pulizia.
TIPS RICARICA BCI-3/BCI-6
Il problema maggiore nella ricarica delle cartucce canon bci-3/bci-6, è quello della chiusura 'ermetica' del foro da cui si ricarica. Questo aspetto viene sottovalutato, mentre i maggiori problemi derivano proprio da una chiusura non ermetica. Molti usano il nastro adesivo che, apparentemente, assicura una buona chiusura. In realtà, dopo poco tempo il nastro si allenta causando una pressione troppo alta nella cartuccia con conseguente perdita di inchiostro. La soluzione migliore consiste nel chiudere il foro con un tappino in gomma.

Durante la ricarica il foro di uscita (in basso) va chiuso, se non disponete della clip, preferibilmente con della carta gommata (la carta gommata non lascia residui di colla), poi dopo aver ricaricato e sigillato ermeticamente il foro di ricarica, la carta gommata va tolta per verificare che la cartuccia non perda. Le cartucce bci-3/bci-6 dispongono di due scomparti, in uno c'è la spugna e nell'altro l'inchiostro. La ricarica va effettuata nello scomparto che contiene l'inchiostro, ben individuabile dato che tali cartucce sono trasparenti. Ricaricate poco prima che lo scomparto inchiostro sia completamente esaurito, per evitare che la spugna si scarichi di inchiostro, inoltre lo scomparto non va ricaricato fino all'orlo, è bene lasciare almeno 3/4mm di aria, necessaria al buon funzionamento della cartuccia.

CARTUCCE COMPATIBILI CANON BCI-3 BCI-6




BCI-3/BCI-6
come ricaricare le cartucce di stampa




cartucce canon bci 3,5,6
METODO DI RICARICA TRADIZIONALE
Rimuovete la parte superiore (coperchio) delle cartucce Canon Bci-21/24 facendo leva con un cacciavite piatto o simile. Se necessario, allargate i fori di ricarica con un oggetto adeguato (ad esempio un piccolo chiodo, o una robusta spilla). Inserite l'ago della siringa nei fori di ricarica fino a raggiungere il centro della cartuccia (noterete una certa resistenza, dato che queste cartucce hanno all'interna una densa spugna assorbente).

CARTUCCIA NERO: iniettate MOLTO LENTAMENTE 6/8ml di inchiostro. Nella CARTUCCIA COLORI: 3/4ml di inchiostro per ogni colore. NB: le cartucce colori contengono 3 scomparti separati, uno per ogni inchiostro (ciano, magenta, giallo). Il consumo dell'inchiostro NON è uniforme, potreste aver terminato il giallo, ma avere ancora ½ carica degli altri colori o viceversa. I quantitativi di ricarica consigliati sono quindi relativi al min/max ricaricabile. Se durante la ricarica notate che l'inchiostro inizia a traboccare, aspiratene circa ½ml e passate al colore successivo.

E' opportuno chiudere con del nastro adesivo i fori di ricarica che non state utilizzando, in modo da evitare che l'inchiostro di un colore, traboccando, vada a finire negli altri fori, contaminandoli. Reinserite il coperchio precedentemente tolto e fissatelo bene con del nastro adesivo. Installate la cartuccia nella stampante ed eseguite il test di stampa, se necessario il ciclo di pulizia.

METODO DI RICARICA ALTERNATIVO
Molto più semplice risulta ricaricare le cartucce Canon BCI 21/24 dai fori di uscita dell'inchiostro: capovolgete la cartuccia, individuate il foro/i di USCITA, noterete all'interno del foro/i un materiale spugnoso, fate gocciolare l'inchiostro DALLA SIRINGA DIRETTAMENTE NELLA SPUGNA presente nei fori FACENDO ATTENZIONE A NON PERFORARE LA SPUGNA CON L'AGO. Se avete abbastanza esperienza, provate ad effettuare la ricarica senza l'ago inserito.

NELLA CARTUCCIA COLORI NON RICARICATE PIU' DI 2,5/3ml PER OGNI FORO. In caso di ricarica eccessiva, l'inchiostro fuoriuscirà dai fori di ventilazione posti sotto il coperchio, contaminando gli altri colori.

I relativi inchiostri da ricaricare sono facilmente individuabili dal colore della spugna. Lasciate riposare per almeno 10 minuti in modo che l'inchiostro si distribuisca uniformemente all'interno della cartuccia, reinseritela nella stampante, eseguite un test di stampa, se necessario il ciclo di pulizia.

CARTUCCE COMPATIBILI CANON BCI-21 BCI-24


NERO
come ricaricare le cartucce d'inchiostro


COLORI
cartuccia canon bci 21,24




NERO COLORI
fori inchiostro BCI24
e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni di ricarica contenute in questa pagina.



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

Disattivare Epson Status Monitor

12/04/2016
da Staff Interno
DISATTIVARE EPSON STATUS MONITOR


Come disabilitare/riabilitare il messaggio di avviso di inchiostro non originale nelle stampanti epson




e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute in questa pagina.



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

Chip Resetter HP

10/04/2016
da Staff Interno


COME RESETTARE IL CHIP HP DELLE CARTUCCE C9351 C9352 C8727 C8728 C6656 C6657 C6658


Reset del livello inchiostro delle cartucce HP N.21 22 27 28 56 57 58

STAMPANTI HP:
DeskJet 3320 3325 3420 3425 3550 3650 5150 5550 5551 5552
PhotoSmart 100 130 230 245 7100 7150 7260 7345 7350 7550 7660 7760 7960
PSC 1110 1210 1350 2105 2108 2110 2150 2175 2210 2410 2510 2200 2210
OfficeJet 4110, 5510, 6110

Esistono vari metodi per resettare il chip delle cartucce hp che controlla il livello inchiostro. In ogni metodo la procedura è la stessa, cambiano solo i contatti da coprire. Sperimentate le varie soluzioni sino a trovare quella che funziona con la vostra stampante.

Coprite con del nastro adesivo il contatto 1 (indicato in figura), inserite la cartuccia nella stampante e chiudete il coperchio. Cliccate OK all'eventuale messaggio d'errore ed attendete il completamento della pagina di allineamento delle testine. Rimuovete la cartuccia e coprite con il nastro adesivo anche il contatto 2. Reinserite la cartuccia, cliccate OK al messaggio d'errore ed attendete di nuovo la fine della procedura d'allineamento testine.

Rimuovete la cartuccia, togliete i nastri adesivi, assicuratevi che i contatti siano privi da residui del nastro, eventualmente puliteli utilizzando la classica gomma per cancellare non abrasiva, e reinseritela nella stampante. A questo punto la procedura di azzeramento (reset) del chip HP è completata, il livello inchiostro segnalerà 100% pieno.


Resettare con il metodo delle 3 cartucce

La maggioranza delle stampanti HP memorizza il codice delle ultime due cartucce inserite. Disponendo di due ulteriori cartucce (anche vuote) e inserendo per prima e per ultima la cartuccia ricaricata, questa al termine delle sostituzioni verrà riconosciuta come piena.

  1. Togliete la cartuccia 1 (da ricaricare)
  2. Inserite la cartuccia 2
  3. Togliete la cartuccia 2
  4. Inserite la cartuccia 3
  5. Togliete la cartuccia 3
  6. Inserite la cartuccia 1 (ricaricata) che verrà segnalata piena.


Argomenti Correlati


e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute in questa pagina.

Cartucce HP

AZZERARE LIVELLO INCHIOSTRO
CARTUCCE HP N.21 22 27 28
56 57 58

Contatti da coprire
CARTUCCE HP N.21 27 56
Chip hp 27 56
CARTUCCE HP N.22 28 57 58
Chip HP 28 57 58

Promozioni


Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

FAQ RICARICA

10/04/2016
da Staff Interno


FAQ RICARICA CARTUCCE INKJET PER STAMPANTI

INTRODUZIONE

La ricarica delle cartucce inkjet per stampanti è più facile di quanto possa sembrare ed incredibilmente economica rispetto all'acquisto della cartuccia originale. Osservando alcune semplici precauzioni riuscirete ad ottenere risultati positivi sin dalle prime ricariche, mantenendo le cartucce e la stampante in perfetta efficienza.

Nella scelta del luogo da utilizzare per le operazioni di ricarica, specialmente le prime effettuate, considerate il rischio di sporcare e sporcarsi, pertanto, prima di iniziare, scegliete un ambiente adatto, ricoprite abbondantemente la superficie di lavoro con fogli di giornale, indossate un paio di guanti in lattice e tenete a portata alcuni fogli di carta assorbente.

La prima ricarica che effettuerete, probabilmente, vi impegnerà almeno mezz'ora. In seguito, con la pratica, acquisirete esperienza, manualità, sicurezza e sarete in grado di svolgere tutte le operazioni necessarie in pochi minuti. Ricordatevi di non lasciare mai il foro di uscita dell'inchiostro, o la testina di stampa, a contatto con carta o materiale assorbente, vi assorbirebbe tutto l'inchiostro.

QUALI CARTUCCE E' POSSIBILE RICARICARE?
Tutte le cartucce inkjet MONOBLOCCO (testina di stampa integrata nella cartuccia) o SERBATOIO (testine di stampa incorporate nella stampante), originali, rigenerate e compatibili.


QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA CARTUCCIA RIGENERATA E COMPATIBILE?
La cartuccia MONOBLOCCO (stampanti HP, Lexmark ed alcune Canon) si trova in commercio ORIGINALE (prodotta dalla stessa società che produce la stampante) o RIGENERATA (la cartuccia originale usata viene ricaricata con inchiostro compatibile, la testina di stampa controllata e ripulita da impurità, residui di carta ed inchiostro essiccato). Per via dei brevetti sulle testine di stampa NON è possibile commercializzare, in Europa, CARTUCCE MONOBLOCCO COMPATIBILI (cartucce NUOVE realizzate da produttori terzi), pertanto le cartucce testine in commercio, quando definite compatibili, sono in pratica cartucce rigenerate.

Diverso il discorso per le cartucce inkjet SERBATOIO (stampanti Epson, Brother e Canon) che, essendo in pratica solo contenitori di inchiostro (la sede delle cartucce, all'interno della stampante, incorpora la testina di stampa), si trovano sia originali che, COMPATIBILI (cartucce NUOVE, realizzate da produttori terzi). La resa e la totale compatibilità delle cartucce inkjet compatibili dipende dalla qualità dei componenti utilizzati (in primis inchiostro e spugna).

TIPS CARTUCCE COMPATIBILI:
Nelle stampanti dotate di cartucce separate singolo colore (principalmente le stampanti Epson e Canon), quando si passa dalle cartucce originali a quelle compatibili, o da una marca di compatibili ad una differente marca di compatibili, è bene sostituire TUTTE le cartucce simultaneamente ed effettuare un paio di cicli di pulizia della testina di stampa per 'spurgare' l'inchiostro residuo dai condotti della testina. Questo eviterà che inchiostri di formulazione e caratteristiche diverse, miscelandosi, reagiscano chimicamente creando problemi di stampa.

QUANTE RICARICHE POSSO FARE CON UN FLACONE DA 60ml?
CARTUCCE INKJET MONOBLOCCO
5/10 RICARICHE di inchiostro NERO - 10/15 RICARICHE di inchiostro COLORE
CARTUCCE INKJET SERBATOIO
4/6 RICARICHE di inchiostro NERO - 6/8 RICARICHE di inchiostro COLORE
I dati sono indicativi, dipendendono dal tipo di cartuccia e dall'inchiostro residuo contenuto.

QUANTE VOLTE POSSO RICARICARE LA STESSA CARTUCCIA?
Mediamente si riescono ad effettuare 3/5 ricariche con le 'monoblocco' e 10/15 con le 'serbatoio', dopodichè è necessario sostituirle con delle cartucce nuove a causa dell'usura dei materiali di costruzione (principalmente testina nelle monoblocco e spugna nelle serbatoio). Le cifre sono indicative, dipendono dalle condizioni di esercizio e dallo stato della cartuccia. Alcuni utenti hanno superato il massimo indicato, altri hanno dovuto sostituire la cartuccia molto prima. Se dopo un certo numero di ricariche la qualità di stampa diventa pessima, o nel caso la spugna interna non trattenga più l'inchiostro, è giunto il momento di sostituirla. Per ottenere i risultati migliori, ricaricate le cartucce ai primi segnali di inchiostro esausto. Non ricaricate mai una cartuccia vuota da troppo tempo, sprechereste tempo e inchiostro.

Tips & Tricks:
TIPS RICARICA
EPSON STATUS MONITOR
SSC SERVICE UTILITY

INCHIOSTRO: QUANTO E COME RICARICARE?
I metodi e le quantità di ricarica differiscono a seconda del tipo di cartuccia.

promozione ed offerte in corso



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

TIPS CARTUCCE

10/04/2016
da Staff Interno


COME RICARICARE - TIPS & TRICKS

SOSTITUZIONE E RICARICA DI CARTUCCE PER STAMPANTI INKJET

Tenete sempre un set di cartucce (originali, compatibili o ricaricate) pronte per la sostituzione delle cartucce esauste. Disponendo del ricambio non rimarrete mai a 'secco' (..magari nel bel mezzo della stampa di un documento importante) e continuerete tranquillamente a stampare senza la necessità di ricaricare 'al volo'.

Per ottenere i risultati migliori sostituite le cartucce ai primi segnali di inchiostri esausti e ricaricatele subito con i pratici kit ricarica. Se non vi è possibile effettuare la ricarica immediatamente, seguite questa procedura: chiudete con del nastro adesivo il foro di uscita dell'inchiostro ed il foro di ventilazione. Sigillate la cartuccia con il domopack e conservatela, nella stessa posizione che assumerebbe nella stampante, al riparo da fonti di calore e dalla luce diretta del sole. La cartuccia rimarrà idonea per essere ricaricata successivamente. Lo stesso procedimento permette di conservare, anche per diversi mesi, le cartucce da ricaricare.

Evitate di ricaricare cartucce che siano rimaste vuote da troppo tempo se non adeguatamente conservate. La spugna interna si deteriora velocemente a causa dell'essiccazione dell'inchiostro. Ricaricare cartucce non idonee è una perdita di tempo e spreco di inchiostro.

Nelle stampanti HP, Lexmark, Compaq ed alcune Canon, la testina è integrata nelle cartucce stesse. In alcune di queste stampanti è possibile utilizzare una sola cartuccia alla volta (o la nera o la colori). Conservate sempre quella inutilizzata nell'apposito contenitore. In mancanza di quest'ultimo seguite il suggerimento precedente per mantenerne l'efficienza, ma senza utilizzare il nastro adesivo (la testina è molto delicata). Assicuratevi che il domopack non sia 'lento' e che la testina sia avvolta ermeticamente.

Nelle stampanti dotate di cartucce separate singolo colore (principalmente le stampanti Epson e Canon), quando si passa dalle cartucce originali a quelle compatibili, o da una marca di compatibili ad una differente marca di compatibili, è bene sostituire TUTTE le cartucce simultaneamente ed effettuare un paio di cicli di pulizia della testina di stampa per 'spurgare' l'inchiostro residuo dai condotti della testina. Questo eviterà che inchiostri di formulazione e caratteristiche diverse, miscelandosi, reagiscano chimicamente creando problemi di stampa.

L'INCHIOSTRO VA INIETTATO MOLTO LENTAMENTE
Qualsiasi sia il tipo di cartucce stampante che state ricaricando, iniettate l'inchiostro sempre molto lentamente. Evitate di iniettarne l'ultimo ml se contiene bolle d'aria. Effettuata la ricarica attendete almeno 15 minuti (a volte è necessario più tempo) per dare modo all'inchiostro di distribuirsi uniformemente all'interno della cartuccia e per 'spurgare' eventuali eccessi di inchiostro in caso di overfilling (ricarica eccessiva). Chiudete in modo ermetico, quando indicato, il foro di ricarica. Se l'aria passa la cartuccia perderà tutto l'inchiostro. NON INSTALLATE MAI UNA CARTUCCIA GOCCIOLANTE.

RISPARMIATE L'INCHIOSTRO
Ad ogni accensione della stampante, viene effettuato un ciclo di pulizia che consuma inchiostro. Se non avete la necessità di stampare, tenetela spenta. Evitate di attivare, se presente nelle opzioni del software di gestione della stampante, l'accensione automatica all'avvio di Windows, vi ritrovereste in poco tempo con l'inchiostro delle cartucce esaurito senza avere mai stampato.

NON RICARICATE TROPPO
Non ricaricate mai più del necessario (overfilling). Se, durante la ricarica, l'inchiostro dovesse fuoriuscire dal foro di ricarica, aspiratene circa ½-1ml quindi passate alla ricarica del colore successivo. Nel caso di ricarica eccessiva le cartucce perderanno inchiostro. NON installate una cartuccia sovraccaricata, attendete sempre che la pressione si stabilizzi e che smetta di perdere inchiostro.

Se dopo la ricarica di cartucce 3/5 colori, questi non sono stampati correttamente, ad esempio il giallo stampa verde o arancione, probabilmente avete contaminato i serbatoi della cartuccia o i canali della testina (per eccesso di ricarica). Stampate una immagine contenente il colore contaminato sino a ripristinarne la giusta tonalità.
TEST DI STAMPA:
NERO COLORI CIANO MAGENTA GIALLO

Gli inchiostri contenuti nelle cartucce a 3/5 colori non si consumano uniformemente, pertanto le quantità di ricarica suggerite per queste cartucce sono indicative e si riferiscono alla quantità necessaria per ripristinare un serbatoio colore al primo segnale di inchiostro scarso.


MANUTENZIONE DI TESTINE INKJET, CARTUCCE, STAMPANTE
Nelle stampanti che incorporano la testina di stampa, tutte le Epson e quasi tutte le Canon, non lasciate la stampante priva delle cartucce inkjet. Eviterete problemi di otturazione degli ugelli dovuti all'essiccazione degli inchiostri residui presenti nelle testine di stampa e nei condotti. In determinate condizioni ambientali, alta temperatura associata ad aria molto asciutta, è sufficiente che la testina della stampante sia priva delle cartucce 15/20 minuti per creare problemi di intasamento.

Utilizzate la stampante almeno una volta ogni 7/10gg, eseguite periodicamente una stampa a colori in modo da impegnare tutti gli ugelli della testina di stampa (nero e colori). Una volta al mese effettuate il test degli ugelli, se il risultato non è soddisfacente, eseguite il ciclo di pulizia delle testine. Per la pulizia della testina di stampa otturata usate solo prodotti specifici. I maggiori danni vengono procurati dal tentativo di risolvere il problema con prodotti o metodi non adeguati.

Durante un lungo periodo di inutilizzo, specialmente in estate, avvolgete la stampante in un sacchetto di plastica, inseriteci una spugna leggermente umida e chiudete ermeticamente.

CARTUCCE HP CANON LEXMARK NON RICONOSCIUTE DALLA STAMPANTE
Maneggiate sempre con cura queste cartucce evitando di toccarne la testina di stampa ed i contatti elettrici (sono dei quadratini dorati posti su un lato della cartuccia). Se la stampante non riconosce la cartuccia, una delle cause potrebbe essere un cattivo contatto elettrico. Pulite quelli presenti nella cartuccia utilizzando la classica gomma per cancellare (non abrasiva). Se sono presenti incrostazioni o macchie di inchiostro, rimuovetele delicatamente con un fazzolettino di carta inumidito con il liquido per la pulizia (in mancanza, utilizzate acqua calda). Prima di reinstallare la cartuccia, asciugatela accuratamente.

CARTUCCE HP LEXMARK: PROBLEMI DI STAMPA
A volte capita che una cartuccia ricaricata, o rigenerata, non stampi nessun colore o lo faccia parzialmente. Molto spesso è dovuto ad una leggera essiccazione dell'inchiostro presente nella parte esterna della testina di stampa. Versate alcuni ml di liquido di pulizia in un piccolo contenitore o bicchierino di plastica in misura tale che, appoggiandoci la cartuccia in posizione verticale, SOLO la testina di stampa sia immersa nel cleaner (liquido di pulizia cartucce e testine di stampa). Lasciatela a bagno nel liquido sino a quando, tamponandola delicatamente con un fazzolettino di carta, si distingua una striscia rettangolare nera o, nel caso di cartucce a tre colori, tre striscie colorate (ciano, magenta, giallo). Se l'essicazione è leggera, bastano 30/60 secondi. In mancanza del cleaner, utilizzate acqua calda (in questo caso sarà necessario ripetere più volte la procedura). Asciugate la cartuccia accuratamente prima di reinstallarla nella stampante.

CARTUCCE EPSON CANON BROTHER HP: PROBLEMI DI STAMPA
Ogni volta che sostituite la cartuccia effettuate, dal software di gestione della stampante, un ciclo di pulizia delle testine di stampa. Assicuratevi che il foro di ventilazione sia sgombro da residui di colla della linguetta adesiva che va tolta al momento dell'installazione della cartuccia. Nel caso sia una cartuccia ricaricata, controllate che il foro di ricarica, ove indicato, sia chiuso in modo ermetico e che la cartuccia non sia sovraccaricata (overfilled). In quest'ultimo caso estraete circa 1ml di inchiostro per ripristinare la giusta pressione interna necessaria al buon funzionamento della cartuccia.

promozione ed offerte in corso



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

Pulizia delle testine di stampa

09/04/2016
da Staff Interno
TESTINA STAMPANTI
LIQUIDO DI PULIZIA TESTINE DI STAMPA (CLEANER)

Come pulire la testina della stampante.
PULIZIA DELLE TESTINE DI STAMPA OTTURATE (UGELLI INTASATI)

CARTUCCE CON TESTINA DI STAMPA INCORPORATA

CARTUCCE HP - LEXMARK - CANON (PG-37 PG-40 PG-50 CL-38 CL-41 CL-51 PG-510 CL-511 PG-512 CL-513 PG-540 CL-541)
Versate il liquido di pulizia in un piccolo contenitore o bicchierino di plastica in misura tale che, appoggiandoci la cartuccia in posizione verticale, SOLO la testina di stampa sia immersa nel cleaner. Lasciatela a bagno nel liquido sino a quando, tamponandola delicatamente con un fazzolettino di carta, si distingua una striscia rettangolare nera o, nel caso di cartucce a tre colori, tre striscie colorate (ciano, magenta, giallo). Non lasciate mai la testina stampante a contatto con il fazzolettino di carta o altro materiale assorbente, l'inchiostro verrebbe totalmente assorbito. Prima di reinserire la cartuccia nella stampante, asciugatela accuratamente. Il tempo necessario alla pulizia degli ugelli va da pochi minuti ad alcune ore a seconda del grado di intasamento e/o essicazione dell'inchiostro.
MANEGGIATE SEMPRE CON CURA LA TESTINA DI STAMPA ED I CONTATTI PRESENTI
CARTUCCE SERBATOIO INCHIOSTRO (PULIZIA TESTINA FISSA NELLA STAMPANTE)

STAMPANTI EPSON - PROCEDURA NORMALE
Estraete le cartucce dalla loro sede all'interno della stampante. Lasciate cadere 4/5 gocce di cleaner (liquido per la pulizia delle testine di stampa) per ognuno dei condotti della testina di stampa (sono di forma conica, facilmente individuabili una volta tolte le cartucce).
LE GOCCE VANNO LASCIATE CADERE SENZA INSERIRE L'AGO NEI CONDOTTI, ALTRIMENTI POTRESTE DANNEGGIARLI IRREPARABILMENTE .

Assorbite con un fazzolettino di carta l'eventuale liquido caduto nel supporto dei condotti (la base di plastica). Seguendo le istruzioni di ricarica specifiche per la vostra cartuccia stampante, ricaricate una cartuccia vuota con il 'Liquido per la pulizia di cartucce e testine di stampa', 10/15ml per la cartuccia nera (secondo capacità), 7 o 10ml (a seconda che siano cartucce a 5 o 3 colori) per ogni serbatoio della cartuccia colori (prima di ricaricare, pulite con un fazzolettino di carta il foro/i di uscita della cartuccia dall'eventuale inchiostro essicato).

Mettete le cartucce ricaricate con il cleaner nella loro sede all'interno della stampante e lasciatele inserite, senza utilizzare la stampante, tutta la notte. Il giorno dopo effettuate alcuni cicli di pulizia degli ugelli e diverse prove di stampa, sia nero che colori, quindi togliete le cartucce cleaner e sostituitele con delle nuove (originali o compatibili). N.B. Se i risultati non sono soddisfacenti (lo sblocco della testina dipende dal grado di intasamento) è necessario ripetete la procedura (togliete le cartucce, lasciate cadere 4/5 gocce per condotto, reinserite le 'cartucce cleaner', lasciate tutta la notte ecc.). Per una migliore efficacia della pulizia delle testine di stampa, utilizzate la funzione POWERFUL CLEANING del software gratuito ssc service utility ( solo per stampanti epson).

TIPS: è consigliabile inserire il liquido pulizia testine stampanti sia nella cartuccia nero che in quella/e colori in modo da effettuare contemporaneamente la pulizia degli ugelli del nero e dei colori (eviterete che i cicli di pulizia e le prove di stampa vi esauriscano l'inchiostro). Dopo l'uso, chiudete con del nastro adesivo il foro di uscita e di ventilazione delle cartucce ricaricate con il cleaner e sigillatele con il domopack. Saranno idonee per un successivo utilizzo.

STAMPANTI EPSON - PROCEDURA VELOCE
Estraete le cartucce dalla loro sede all'interno della stampante. Caricate nella siringa 4 o 6 millilitri di cleaner (1ml per ogni condotto presente nella testina di stampa), spingete il beccuccio della siringa, SENZA AGO, nel condotto della testina di stampa ed iniettate MOLTO LENTAMENTE 1ml di liquido di pulizia (cleaner) per ogni condotto. Effettuate questa procedura in ogni condotto della testina di stampa, quindi reinserite le cartucce e fate posizionare la testina di stampa a riposo (nella destra). Spegnete la stampante e lasciate riposare tutta la notte. Il giorno dopo effettuate un ciclo di pulizia e test di stampa. Se i risultati non sono soddisfacenti, ripetete la procedura (iniettate 1ml per ogni condotto, lasciate riposare tutta la notte ecc.).

STAMPANTI CANON
I condotti delle testine Canon sono di forma cilindrica. Seguite la stessa procedura indicata per le stampanti Epson. In alternativa, nelle Canon è possibile togliere il blocco 'testina di stampa/sede delle cartucce' (una apposita leva permette di farlo). In questo caso, togliete le cartucce e lasciate cadere alcune gocce di cleaner nei condotti, quindi reinserite le cartucce e procedete seguendo le istruzioni per HP - LEXMARK - CANON

promozione ed offerte in corso

MANUTENZIONE PERIODICA


CARTUCCIA CON TESTINA DI STAMPA INCORPORATA:
CARTUCCE STAMPANTI HP | LEXMARK | SAMSUNG
Ad ogni ricarica inumidite un fazzolettino di carta con il 'Liquido per la pulizia di cartucce e testine di stampa' e tamponateci delicatamente la testina, asciugate e reinserite nella stampante. Nelle cartucce dotate di spugna interna, per prolungarne la capacità assorbente e mantenerne l' efficienza, prima di effettuare la terza ricarica, iniettate 1ml di 'Liquido per la pulizia di cartucce e testine di stampa' nella cartuccia NERO. Da ¼ml a max ½ml per ogni COLORE nella cartuccia colori (a seconda della capacità). Attendete alcuni minuti e ricaricate normalmente.

CARTUCCE SERBATOIO (TESTINE INCORPORATE NELLA STAMPANTE)
CARTUCCE STAMPANTI EPSON | CANON
E' consigliabile eseguire la procedura, di seguito indicata, quando si cambia la fornitura di inchiostro o la marca delle cartucce. Viene ritenuto indispensabile eseguirla ai primi segnali di problemi di stampa, dopo fermi prolungati della stampante o sintomi di intasamento della testina (banding, mancanza di un colore ecc.) che, se trascurati, portano al deterioramento ed al blocco totale della testina di stampa.

Estraete le cartucce dalla loro sede all'interno della stampante. Lasciate cadere 4/5 gocce di cleaner (liquido per la pulizia delle testine di stampa) per ognuno dei condotti della testina di stampa (sono di forma conica nelle stampanti Epson e cilindrica nelle Canon, facilmente individuabili una volta tolte le cartucce).
LE GOCCE VANNO LASCIATE CADERE SENZA INSERIRE L'AGO NEI CONDOTTI, ALTRIMENTI POTRESTE DANNEGGIARLI IRREPARABILMENTE
Assorbite con un fazzolettino di carta il liquido caduto nel supporto dei condotti (la base di plastica). In aggiunta a quanto sopra, è utile versare alcune gocce di cleaner anche nella sede (pad) dove va a parcheggiarsi la testina di stampa quando è a riposo (sulla dx all'interno della stampante), facilmente accessibile quando la testina è in posizione di cambio cartucce. Alla base del pad c'è un materiale gommoso (attenzione a non toccarlo con le dita, è completamente intriso di inchiostro) dove appoggia la testina di stampa quando è a 'riposo'. La sua funzione è di proteggere la testina di stampa dal contatto con l'aria. Le gocce vanno versate sopra il materiale gommoso. Dopo aver effettuato queste operazioni, reinserite le cartucce, chiudete il coperchio della stampante e fate posizionare la testina a riposo (nel pad a dx). Spegnete la stampante e lasciate agire tutta la notte, il giorno dopo effettuate il ciclo di pulizia degli ugelli e test di stampa, sia nero che colori. Per una migliore efficacia della pulizia delle testine di stampa, utilizzate la funzione POWERFUL CLEANING del software gratuito ssc service utility (solo per stampanti epson).

TEST DI STAMPA: NERO COLORI CIANO MAGENTA GIALLO


e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni derivanti dall'utilizzo
delle informazioni per la pulizia/manutenzione di cartucce e testine di stampa contenute in questa pagina.



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

Sostituzione e reset del Tamburo Brother DR1050 DR2300

09/04/2016
da Staff Interno

Regole Generali per la sostituzione:
- Il nuovo toner, e/o il nuovo tamburo Brother, va conservato chiuso nell'imballaggio ed aperto solo nel momento della sostituzione.
- La sostituzione del Drum Brother e/o del toner Brother va sempre effettuata con la stampante accesa.
- Se avete stampato da poco attendete almeno 10 minuti affinchè la macchina si raffreddi.
- Evitate di toccare elettrodi o contatti presenti all'interno della stampante, le cariche elettrostatiche potrebbero danneggiarli.
- Per togliere la cartuccia toner, dopo aver estratto il gruppo tamburo dalla stampante, premete la leva di bloccaggio toner ( istruzioni).
- Maneggiate sempre con cura il drum e la cartuccia per evitare la dispersione di toner nell'ambiente e conseguente inalazione.
- Dopo aver inserito il nuovo drum, è necessario resettare (azzerare) il contatore del tamburo (la procedura varia a seconda del modello
di stampante e di Tamburo).
- Chiudete ermeticamente i prodotti esausti in una busta di plastica e consegnateli, separatamente dai rifiuti domestici, all'azienda locale
di smaltimento rifiuti.

N.B. Ogni volta che si sostituisce il toner, è buona norma pulire la macchina. Spegnete e scollegate la stampante (staccate sia il cavo di corrente che quello di collegamento al computer). Per la pulizia interna ed esterna utilizzate un panno asciutto che non lasci residui.

COME SOSTITUIRE E RESETTARE IL TAMBURO BROTHER (DRUM) DR1050
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione

SOSTITUZIONE TAMBURO DR1050

Aprite lo sportello anteriore ed estraete il gruppo tamburo, comprensivo della cartuccia toner. Togliete la cartuccia toner dal tamburo esausto, inseritela nel nuovo tamburo ed installatelo nella stampante.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR1050
Stampanti HL-1110 HL-1112 HL-1210W HL-1212W
La sostituzione del Drum va effettuata a stampante ACCESA.
La procedura di reset va effettuata a coperchio APERTO:
1) Dopo aver installato il nuovo Tamburo, premere il tasto Power (accensione/spegnimemto) 4 volte.
2) Chiudere il coperchio ed accertarsi che il led di Errore (simbolo !) sia spento.

Stampanti DCP-1510 DCP-1512 DCP-1610W DCP-1612W MFC-1810 MFC-1910W
La sostituzione del Drum va effettuata a stampante ACCESA.
La procedura di reset va effettuata a coperchio CHIUSO:
1) Premere Menù.
2) Premere il tasto freccia SU o GIU fino a visualizzare Info Macchina. Premere OK.
3) Premere il tasto freccia SU o GIU fino a visualizzare Reset Tamburo. Premere OK per 3 secondi.
4) Premere il tasto freccia SU per azzerare il contatore dell'unità tamburo.
5) Premere Stop/Uscita.

COME SOSTITUIRE E RESETTARE IL TAMBURO BROTHER (DRUM) DR2300
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione

SOSTITUZIONE TAMBURO DR2300

Aprite lo sportello anteriore ed estraete il gruppo tamburo, comprensivo della cartuccia toner. Togliete la cartuccia toner dal tamburo esausto, inseritela nel nuovo tamburo ed installatelo nella stampante.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR2300
Stampanti HL-L2340DW HL-L2360DN HL-L2365DW
La sostituzione del Drum va effettuata a stampante ACCESA.
La procedura di reset va effettuata a coperchio APERTO:
1) Premere On->Off.
2) Premere e tenere premuto OK per circa due secondi per visualizzare Drum Unit, quindi premere OK.
3) Premere il tasto freccia SU fino a visualizzare Reset e azzerare il contatore del tamburo.
4) Chiudere il coperchio anteriore.

Stampanti DCP-L2500D DCP-L2540DN MFC-L2700DW
La sostituzione del Drum va effettuata a stampante ACCESA.
La procedura di reset va effettuata a coperchio APERTO:
1) Premere e tenere premuto OK per 2 secondi.
2) Premere il tasto freccia su o 1 per azzerare il contatore del tamburo.
3) Chiudere il coperchio anteriore.

Stampanti MFC-L2720DW MFC-L2740DW
La sostituzione del Drum va effettuata a stampante ACCESA.
La procedura di reset va effettuata a coperchio CHIUSO:
1) Premere Annulla (simbolo X) per interrompere la segnalazione d'errore.
2) Premere Impostazioni (simbolo con la chiave inglese e cacciavite)> Tutte le impostazioni> Info macchina> Vita Parti.
3) Tenere premuto # finché il messaggio sul display cambia.
4) Premere tamburo.
5) Premere Si.
6) Premere Home (simbolo casa).
7) Chiudere il coperchio anteriore.

SOSTITUZIONE DEL TONER BROTHER - COME SOSTITUIRE IL TONER - PULIZIA DEL FILO CORONA
Posizione delle Leve di Bloccaggio Toner e Pulizia Filo Corona nei Tamburi Brother
DR2300

Drum DR2300 Brother
DR1050


Drum DR1050 Brother
Clicca le immagini per ingrandirle
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione


Aprite il coperchio ed estraete il Tamburo (DRUM), dove è alloggiato il toner. Spingete in basso la leva di bloccaggio ed estraete delicatamente la cartuccia toner dal tamburo. Togliete la nuova cartuccia dall'imballaggio e, tenendola ai lati con entrambe le mani, agitatela alcune volte da destra a sinistra per far distribuire uniformemente il toner all'interno.

Rimuovete eventuali involucri o plastiche protettive ed inserite il nuovo toner nel tamburo di stampa spingendolo delicatamente sino a quando non si blocca (se correttamente installato, la leva di bloccaggio, premuta per togliere il toner esausto, si solleva automaticamente e sentirete un piccolo click). Per ottenere i migliori risultati di stampa, ogni volta che installate un toner nuovo, pulite il filo corona del tamburo di stampa (DRUM) facendo scorrere delicatamente la relativa leva di pulizia almeno 4/5 volte (da destra a sinistra o da sinistra a destra a seconda del tipo di Drum).

Dopo l'operazione di pulizia del filo corona, assicuratevi di rimettere la leva nella posizione originaria, segnalata dal simbolo di un triangolo impresso nella struttura del tamburo. Reinserite il gruppo tamburo, con il nuovo toner installato, e chiudete il coperchio della stampante.


e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute in questa pagina.


promozione ed offerte in corso

Come resettare il tamburo Brother DR2000 DR2005 DR2100 DR2200 DR3100 DR3200 DR3300

06/04/2016
da Staff Interno

Regole Generali per la sostituzione del tamburo o del toner:
- Il nuovo toner, e/o il nuovo tamburo Brother, va conservato chiuso nell'imballaggio ed aperto solo nel momento della sostituzione.
- La sostituzione del Drum Brother e/o del toner Brother va sempre effettuata con la stampante accesa.
- Se avete stampato da poco attendete almeno 10 minuti affinchè la macchina si raffreddi.
- Evitate di toccare elettrodi o contatti presenti all'interno della stampante, le cariche elettrostatiche potrebbero danneggiarli.
- Per togliere la cartuccia toner, dopo aver estratto il gruppo tamburo dalla stampante, premete la leva di bloccaggio toner ( istruzioni).
- Maneggiate sempre con cura il drum e la cartuccia per evitare la dispersione di toner nell'ambiente e conseguente inalazione.
- Dopo aver inserito il nuovo drum, è necessario resettare (azzerare) il contatore del tamburo (la procedura varia a seconda del modello
di stampante e di Tamburo).
- Chiudete ermeticamente i prodotti esausti in una busta di plastica e consegnateli, separatamente dai rifiuti domestici, all'azienda locale
di smaltimento rifiuti.

N.B. Ogni volta che si sostituisce il toner, è buona norma pulire la macchina. Spegnete e scollegate la stampante (staccate sia il cavo di corrente che quello di collegamento al computer). Per la pulizia interna ed esterna utilizzate un panno asciutto che non lasci residui.

COME SOSTITUIRE E RESETTARE IL TAMBURO BROTHER (DRUM) DR3100 DR3200 DR3300
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione

SOSTITUZIONE TAMBURO DR3100 e DR3200

Aprite lo sportello anteriore ed estraete il gruppo tamburo, comprensivo della cartuccia toner. Togliete la cartuccia toner dal tamburo esausto, inseritela nel nuovo tamburo ed installatelo nella stampante.

IMPORTANTE solo nelle stampanti serie HL, prima di estrarre il Tamburo esausto dalla stampante, è necessario, a sportello aperto, tenere premuto il pulsante Go per 4/5 secondi fino a quando il display visualizza NUOVO TAMB. o, nelle stampanti senza display, fino a quando tutti e quattro i led siano accesi.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR3100 e DR3200
HL-5240 HL-5240L HL-5250DN HL-5270DN HL-5280DW HL-5280DN (DR3100) | HL-5340D 5350DN 5350DNLT 5380DN (DR3200)
1) Dopo aver installato il nuovo Tamburo, chiudete il coperchio e controllate che la spia Drum si spenga.

Stampanti DCP-8060 DCP-8065DN (DR3100) | DCP-8070D DCP-8085DN (DR3200)
Stampanti MFC-8460N 8860DN 8870DW (DR3100) | MFC-8370DN 8380DN 8880DN 8890DW (DR3200)
1) Premete Cancella/Indietro e confermate l'installazione del nuovo tamburo premendo 1.
2) Attendete che il display visualizzi ACCETTATO e chiudete lo sportello.

SOSTITUZIONE TAMBURO DR3300
Stampanti HL5440D HL5450DN HL5470DW HL6180DW HL6180DWT MFC8510DN
- Aprite il coperchio anteriore
- Estraete il gruppo tamburo (comprensivo della cartuccia toner)
- Togliete il toner dal tamburo esausto ed installatelo nel nuovo drum ( istruzioni)
- Reinserite il nuovo gruppo tamburo nella stampante.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR3300
Stampanti HL5440D HL5450DN
1) Premete il pulsante Go, quando tutti i led si saranno accesi, rilasciate il pulsante e chiudete lo sportello.
2) Verificate che il led Drum si spenga.

Stampanti HL5470DW HL6180DW HL6180DWT
1) Premete il pulsante Go, quando il display visualizza Pulizia tamburo rilasciate il pulsante e chiudete lo sportello.

Stampante MFC8510DN
1) Premete Cancella
2) Confermate premendo 1.

COME RESETTARE I TAMBURI BROTHER DR2100 DR2200
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione

SOSTITUZIONE TAMBURO DR2100 Stampanti HL DCP MFC

Aprite lo sportello anteriore ed estraete il gruppo tamburo, comprensivo della cartuccia toner. Togliete la cartuccia toner dal tamburo esausto, inseritela nel nuovo tamburo ed installatelo nella stampante. IMPORTANTE: solo nelle stampanti serie HL, prima di estrarre il Tamburo esausto dalla stampante , è necessario, a sportello aperto, tenere premuto il pulsante Go fino a quando tutti i led saranno accesi.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR2100
Stampanti HL2140 HL2150N HL2170W
1) Dopo aver installato il nuovo Drum, chiudete il coperchio e controllate che la spia Drum si spenga.

Stampanti DCP7030 DCP7040 DCP7045W e MFC7320 MFC7440N MFC7840W
1) Premete Cancella/Indietro e confermate premendo il simbolo freccia su (stampanti DCP) oppure 1 (stampanti MFC).
2) Attendete che il display visualizzi ACCETTATO e chiudete lo sportello.

SOSTITUZIONE TAMBURO DR2200
La procedura di SOSTITUZIONE del Drum DR2200 è uguale in tutte le tipologie di stampanti (DCP HL e MFC).
Aprite lo sportello anteriore ed estraete il gruppo tamburo, che è comprensivo della cartuccia toner. Togliete la cartuccia toner dal tamburo esausto, inseritela nel nuovo tamburo ed installatelo nella stampante.

AZZERAMENTO CONTATORE (RESET) TAMBURO DR2200
Stampanti HL2130 HL2132 HL2135W HL2220 HL2230 HL2240 HL2240D HL2242D HL2250DN HL2270DW
1) Premete il pulsante Go, quando tutti i led saranno accesi, rilasciate il pulsante e chiudete lo sportello.
2) Verificate che il led Drum si spenga.

Stampanti DCP7055 DCP7057 DCP7060D DCP7065DN e MFC7360N MFC7460DN MFC7860DW
1) Premete CANCELLA e confermate premendo il simbolo freccia su (stampanti DCP) oppure 1 (stampanti MFC)..
2) Attendete che il display visualizzi ACCETTATO e chiudete lo sportello.

COME SOSTITUIRE E RESETTARE I TAMBURI BROTHER DR2000 DR2005
Quando si deve sostituire il Tamburo Brother DR2000 o il DR2005?
- Nelle stampanti Laser Brother serie HL, la richiesta di sostituzione del Drum è segnalata tramite l'accensione del led 'DRUM'.
- Nelle stampanti Laser serie DCP, MFC e FAX la segnalazione avviene tramite il messaggio 'Tamburo in esaur' visualizzato nel Display.
Che differenza c'è tra 'Tamburo' e 'Drum'?
- Nessuna, sono la stessa cosa: DRUM = TAMBURO.

Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione

Sostituzione del Drum Brother DR2000 (Stampanti Compatibili HL2030 HL2040 HL2070N)
Sostituzione del Drum Brother DR2005 (Compatibile Stampanti HL2035 HL2037)

- Aprite il coperchio anteriore
- Premete il pulsante Go per alcuni secondi fino a quando tutti e 4 i led presenti nel pannello si accendano
- Estraete il gruppo tamburo (comprensivo della cartuccia toner)
- Togliete il toner dal tamburo esausto ed installatelo nel nuovo drum ( istruzioni)
- Reinserite il nuovo gruppo tamburo nella stampante.
Reset del Tamburo Brother DR2000 e DR2005 nelle Stampanti HL2030 HL2035 HL2037 HL2040 HL2070N
1) Non sono necessarie operazioni, basta chiudere il coperchio e verificare che la spia Drum si spenga.

Sostituzione del Drum Brother nelle Stampanti DCP MFC FAX (DR2000)
- Aprite il coperchio anteriore ed estraete il gruppo tamburo
- Togliete la cartuccia toner ed inseritela nel nuovo tamburo (istruzioni)
- Installate il nuovo gruppo tamburo nella stampante

Reset del Tamburo Brother DR2000 nelle Stampanti:
DCP7010 DCP7010L DCP7020 DCP7025 - MFC7225N MFC7420 MFC7820N - FAX2820 FAX2825 FAX2920

1) Premete 'Opzioni' per visualizzare la voce 'Cambia Tamburo?'
2) Confermate che avete installato un nuovo Drum premendo il simbolo freccia su (stampanti DCP) oppure 1 (stampanti MFC e FAX)
3) Attendete che il display visualizzi 'Accettato' e chiudete il coperchio anteriore

SOSTITUZIONE DEL TONER BROTHER - COME SOSTITUIRE IL TONER - PULIZIA DEL FILO CORONA
Posizione delle Leve di Bloccaggio Toner e Pulizia Filo Corona nei Tamburi Brother
DR2000 DR2005 DR2100

Drum DR2100 DR2000 DR2005 Brother
DR2200

Drum DR2200 Brother
DR3000 DR3100 DR3200
DR6000 DR7000
Drum DR3200 DR3100 DR3000 Brother
DR3300


Drum DR3300 Brother
Clicca le immagini per ingrandirle
Prima di effettuare qualsiasi operazione, leggere le Informazioni per la Sostituzione


Aprite il coperchio ed estraete il Tamburo (DRUM), dove è alloggiato il toner. Spingete in basso la leva di bloccaggio ed estraete delicatamente la cartuccia toner dal tamburo. Togliete la nuova cartuccia dall'imballaggio e, tenendola ai lati con entrambe le mani, agitatela alcune volte da destra a sinistra per far distribuire uniformemente il toner all'interno.

Rimuovete eventuali involucri o plastiche protettive ed inserite il nuovo toner nel tamburo di stampa spingendolo delicatamente sino a quando non si blocca (se correttamente installato, la leva di bloccaggio, premuta per togliere il toner esausto, si solleva automaticamente e sentirete un piccolo click). Per ottenere i migliori risultati di stampa, ogni volta che installate un toner nuovo, pulite il filo corona del tamburo di stampa (DRUM) facendo scorrere delicatamente la relativa leva di pulizia almeno 4/5 volte (da destra a sinistra o da sinistra a destra a seconda del tipo di Drum).

Dopo l'operazione di pulizia del filo corona, assicuratevi di rimettere la leva nella posizione originaria, segnalata dal simbolo di un triangolo impresso nella struttura del tamburo. Reinserite il gruppo tamburo, con il nuovo toner installato, e chiudete il coperchio della stampante.

e-Picuro SrL, gestore del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute in questa pagina.

promozione ed offerte in corso

SSC SERVICE UTILITY - RESET EPSON COUNTER

06/04/2016
da Staff Interno

SSC SERVICE UTILITY - RESET EPSON COUNTER


GUIDA ALL'USO: Come Resettare il Contatore di Scarto Inchiostro delle Stampanti Epson


SSC Utility: gestione delle funzioni 'POWERFUL CLEANING' e 'RESET PROTECTION COUNTER' per stampanti Epson




e-Picuro SrL, titolare del sito Cartucce.com, declina ogni responsabilità per danni
derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute in questa pagina.



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

promozione ed offerte in corso

Inchiostro Ricarica

06/04/2016
da Staff Interno

Inchiostri per stampanti Canon Epson HP Lexmark Brother - Cartucce.com

INCHIOSTRI

Inchiostri per stampanti Canon Epson HP

QUALE INCHIOSTRO UTILIZZARE?

Si trovano in commercio, principalmente, due tipi di inchiostri COMPATIBILI:

'UNIVERSALE': una unica formulazione standard compatibile con TUTTE le stampanti di una singola marca (esempio: 1 tipo di inchiostro per qualsiasi cartuccia Canon, 1 tipo per qualsiasi cartuccia HP ecc).

'SPECIFICO': inchiostro specificatamente formulato per il solo modello di cartucce, o stampanti, indicate (esempio: le stampanti Canon IP2700 MP240 MP250 MP252 MP260 MP270 MP272 MP280 MP480 MP490 MP495 MX320 MX330 MX340 MX350 MX360 MX410 MX420 utilizzano le stesse cartucce e quindi lo stesso tipo di inchiostri). Qualità di stampa, resa, viscosità e livello PH dell'inchiostro specifico risultano essere affini all'originale.

La gamma INCHIOSTRI di Cartucce.com è stata formulata per fornire colori che corrispondano a quelli degli originali, permettendo una stampa ad alta densità con un tempo di asciugatura molto ridotto. L'inchiostro, di prima qualità, è selezionato tra i migliori produttori mondiali, offre il miglior rapporto qualità/prezzo ed è compatibile con gli equivalenti prodotti OEM. Cartucce.com commercializza, ove indicato, inchiostro compatibile in flaconi del tipo specifico prodotto in Europa da azienda certificata ISO 9001.


inchiostro cartucce Kit ricarica canon Kit ricarica per cartucce epson
inchiostro e cartucce per stampanti Canon

inchiostri e cartucce per stampanti Epson

inchiostro e cartucce per stampanti HP

inchiostri e cartucce per stampanti Lexmark


Inchiostro per ricarica cartucce stampanti Canon

KIT completi di istruzioni ed accessori
inchiostro per ricarica cartucce stampanti HP
KIT completi di istruzioni ed accessori
Inchiostro per ricarica cartucce stampanti Epson



Copyright © e-Picuro SrL TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Contenuti, Grafica e Layout sono esclusiva proprietà di e-Picuro srl

promozione ed offerte in corso