Attenzione I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie. OK - Maggiori Informazioni

Fotocopiatrice a scuola, guida per un uso corretto e a norma

Fotocopiatrice a scuola,

Le scuole italiane fanno largo uso della fotocopiatrice: gli insegnanti la usano con frequenza per stampare schede, approfondimenti ed esercitazioni oltre ai temutissimi compiti in classe. Se molte volte sono gli insegnanti stessi o i collaboratori scolastici ad effettuare queste operazioni, nei licei e negli istituti superiori anche i ragazzi possono attraverso formule convenienti fotocopiare gli appunti dei compagni. Ma cosa c’è da sapere? Ecco qualche regola per usare in modo corretto e sicuro le fotocopiatrici a scuola e non solo in ufficio.


Fotocopiatrice a scuola: i regolamenti per legge

Stampare e fotocopiare non è solo uno strumento utile per insegnanti e studenti ma anche una pratica regolamentata da leggi precise; evitare gli sprechi è il primo obiettivo delle scuole che desiderano promuovere un uso corretto per evitare di dover sostenere pagamenti di riparazioni o comunque un costo elevato di toner e cartucce. Non solo per salvaguardare le risorse economiche ma anche quelle ambientali, le normative degli istituti sono sempre più precise. Grande attenzione viene posta alla motivazione dell’utilizzo: le stampanti e le fotocopiatrici scolastiche possono essere utilizzate solamente per motivazioni relative alla didattica; sì quindi a stampare compiti, appunti, schede o verifiche ma anche documenti legati all’ufficio della segreteria o alla presidenza. Vietate invece le stampe di fogli o documenti personali.

Grande attenzione anche per quanto riguarda la legge sul diritto d’autore: la legge 633/1941 e la legge 248/2000 sanciscono norme precise per quanto riguarda il totale di pagine fotocopiabili: libri, giornali e riviste possono essere fotocopiate per un massimo del 15% delle pagine; il totale va calcolato includendo anche prefazione ed indici. Ci preme sottolineare che per tutelare l’opera il 15% è assolutamente tassativo, anche qualora le stampe fossero effettuate in giorni diversi.

Per prevenire i guasti è importante non muovere continuamente il macchinario e lasciarlo in un posto ben definito con una buona ventilazione; è importante quindi non utilizzare la fotocopiatrice come un appoggio lasciandola respirare.

Fotocopiatrice a scuola: qualche regola e consigli green

Tra le regole green per ottimizzare l’utilizzo di risorse ed inquinare meno c’è non solo limitare il numero delle stampe ma anche richiedere di preferire la stampa fronte retro: in questo modo si provvede intanto a limitare il consumo di carta. Si consiglia anche di inserire un tetto massimo di fotocopie in base alle ore di insegnamento e alla materia, in questo modo si potranno limitare quantità di stampe esagerate, andando quindi a ridurre l’impatto sull’ambiente.

Se cerchi una lista di regole che dovresti far seguire eccole:

·        Rispettare la legge sul diritto d’autore che limita al 15% di un volume le fotocopie ammesse

·        L’uso della fotocopiatrice è legato solamente a motivi scolastici, pertanto sono vietate stampe personali di qualsiasi tipologia

·        Inserire una guida su come risparmiare inchiostro

·        Prediligere la stampa fronte retro per limitare il consumo di carta

·        L’uso del macchinario è consentito al solo personale autorizzato

·        Tra i documenti consentiti per la stampa si trovano compiti in classe, verifiche, approfondimenti, sussidi per alunni DSA o BES e materiale didattico per progetti

Fotocopiatrice per la scuola: dai modelli alle ricariche

Se stai cercando dove acquistare la fotocopiatrice per la scuola ad un prezzo competitivo, prestando attenzione anche alla tipologia di ricariche sei nel posto giusto: noi di cartucce.com abbiamo una selezione dei migliori modelli anche ad uso scolastico o professionale. Oltre a ciò puoi trovare ricariche di cartucce o toner a prezzi estremamente competitivi. Sappiamo che una delle domande più frequenti è se prediligere una stampante laser o una inkjet: ti rimandiamo certamente ad un approfondimento sulle stampanti laser  ma vogliamo sottolineare alcune differenze; i modelli inkjet sono più economici nella fase di acquisto ma hanno un costo più alto della gestione di quella a laser. Queste ultime sono perfette per la stampa di documenti di testo e sono anche più veloci rispetto a quelle inkjet.