Attenzione I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie. OK - Maggiori Informazioni

Qual è la differenza tra stampa a scala di grigi e bianco e nero?

scala grigi

Vuoi stampare in bianco e nero? Basta lanciare l’esecuzione della stampa e scegliere: tutte le finestre di dialogo che precedono l’avvio del processo hanno questa opzione. Basta una spunta per avere un foglio basato solo su questi due colori. Facile, vero? In realtà devi anche capire qual è la differenza tra stampa a scala di grigi e bianco e nero.

Infatti, ci sono altri aspetti da considerare per fare una buona stampa in bianco e nero. In primo luogo devi valutare i motivi che ti spingono a operare in questa soluzione.

Poi ottimizzi il file di stampa per ottenere un risultato degno di nota e magari valutare l’acquisto di una stampante pensata per lavorare in questa direzione. Esistono periferiche che danno il massimo proprio con il black and white, sai? Ecco cosa devi sapere.

 

Perché stampare con scala di grigio o in bianco e nero?

Le motivazioni sono diverse. In primo luogo considera che spesso non conviene stampare a colori perché magari hai bisogno solo di una bozza del contenuto quindi decidi di risparmiare sulle altre cromie. Oppure il documento ha delle sfumature così ridotte degli altri colori che non conviene chiamarli in causa. Senza dimenticare le motivazioni comuni:

  • I colori sono terminati.
  • Si tratta di un documento in bianco e nero.
  • Abbiamo tanti fogli da stampare.

In alcuni casi è completamente inutile stampare a colori e se devi lavorare su una gran quantità di materiale rischi di consumare tutte le cartucce e di incidere fortemente sulla durata del toner. Allora, come procedere? Come stampare in scala di grigio? Prima è corretto capire qual è la differenza con le altre opzioni a disposizione dell’utente.

 

Differenza tra scala di grigio e bianco/nero

Spesso, quando si punta alla stampa basata sulla semplicità cromatica ci imbattiamo in questa differenza: parliamo della stessa cosa? In realtà no perché bianco e nero significa esattamente questo, stampa con assenza o presenza di nero. Quindi vedremo solo due colori netti che rappresentano esattamente bianco e nero. La scala di grigi invece no.

In quest’ultimo caso introduciamo delle sfumature che rappresentano appunto un grigio che può raggiungere diverse intensità. I colori utilizzati per questa operazione di print sono sempre due (anzi, uno in combinazione con l’assenza di stampa e quindi bianco).

 

Stampare un foglio bianco e nero su Mac e PC

La procedure è pressoché identica. Basta andare sul file e aprire il documento. Poi lancia la stampa andando sul menu specifico o utilizzando la scorciatoia di tastiera (mela + P su Mac iOS o ctrl + P per Windows). A questo punto vai nelle opzioni specifiche, quelle di proprietà della singola stampante. In questo modo scegli il tipo di combinazione da utilizzare.

Ad esempio puoi decidere tra scala di grigio o bianco e nero. Senza dimenticare ovviamente la possibilità di utilizzare tutti i colori. Questo dipende molto anche dalle impostazioni avanzate di stampanti come Epson, Canon e HP. In ogni caso questa è la schermata base che trovi su un Mac, qualcosa di simile ottieni anche quando avvi la stampa.

stampa da mac

Per stampare in bianco e nero non devi fare altro che spuntare la sezione specifica che si trova vicino alle altre opzioni, tipo la stampa fronte-retro e la scelta delle varie pagine di un elenco. Questa procedura vale all’incirca per tutti i sistemi operativi e programmi di stampa. Meglio però dare una sequenza di operazioni chiare per la stampa a scala di grigi:

  1. Apri il file da stampare.
  2. Seleziona Stampa dal menu File.
  3. Clicca su Colore nel pannello.
  4. Seleziona Scala di grigi.

Ora fai clic su stampa. Questa sequenza di operazioni vale sia per Mac che per Windows. Ovviamente potrebbero esserci leggere differenze in base al sistema operativo.

 

Come stampare in scala di grigio con vari programmi

Abbiamo individuato la procedura base per la stampa in greyscale, però vediamo qualche opzione specifica dei vari programmi di videoscrittura e lettura dei testi.

Ad esempio, come optare per questa soluzione se lavoro con Word? Avvia la stampa come al solito poi clicca su preferenze: troverai le soluzioni scala di grigi e monocromatico. Scegli la condizione che preferisci e avvia la procedura. Lo stesso puoi fare con altri software:

C’è anche un’altra opzione da sottolineare: come stampare in bianco e nero da una pagina web? La risposta è semplice: a prescindere dal browser utilizzato (Chrome, Firefox, Explorer/Edge), vai nell’opzione del menu specifica di archivio, pagina o file e vasi su stampa. A questo punto vai nelle impostazioni o sulla voce specifica e clicca su Binco/Nero.

 

Quale stampante migliore per la scala di grigio

Spesso negli uffici e nelle attività aziendali si stampa bianco e nero o in scala di grigio in abbondanza. Perché tutto si basa su documenti e testi monocromatici, quindi è inutile operare con altri colori. Cosa che invece non accade con le stampanti di casa.

Certo, sono sempre disponibili. Ma in alcuni casi si definiscono opzioni di stampa in bianco e nero di default in modo da non correre rischi ed evitare spese inutili. Ma a questo punto quali sono le migliori stampanti per il bianco e nero? La soluzione è quella laser monocromatica.

Queste periferiche utilizzano il toner come elemento principale per imprimere i segni sul foglio. La stampante laser aveva già dato segnali importanti in termini di velocità e performance per le attività professionali, ma la tecnologia LED è ancora superiore per chi deve stampare solo in bianco e nero perché offre grande qualità, affidabilità e velocità.

 

Per approfondire: