Spedizione gratuita per ordini uguali o superiori a 39€

AGGIORNAMENTO EMERGENZA COVID-19
Il pagamento alla consegna è stato momentaneamente sospeso per limitare i contatti fra il corriere e chi riceve la merce.
Evadiamo regolarmente gli ordini entro 24h, ma i tempi di consegna sono dilazionati di 4/5 giorni, e dipendono dalla filiale BRT che ci comunica:
'In questi giorni abbiamo dei ritardi dovendo dare precedenza ai beni di prima necessità'
N.B. IL PREAVVISO TELEFONICO DI CONSEGNA NON E' POSSIBILE, NEANCHE A PAGAMENTO

Ultimi Post Ultimi Post

Come risolvere il problema della “stampante già in uso da altro pc”

 

Quello di stampare documenti è un bisogno ormai assoluto e trasversale, che non si lega soltanto all’ambiente dell’ufficio e al posto di lavoro. Accade sempre più spesso, infatti, di andare alla ricerca di una stampante laser per la propria abitazione. E’ uno strumento che rappresenta a tutti gli effetti un piccolo grande assistente personale - al pari di tablet e smartphone - perfetto da posizionare nello studio o su un angolo della scrivania in camera da letto.

Magari si è arrivati al suo acquisto dopo una lunga fase di studio e un’accurata selezione tra un mare di modelli diversi e funzionali. Ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e così può accadere che una volta collegata la macchina al computer di casa e alla rete wireless domestica compaia il messaggio di errore stampante già un uso da altro pc.

 

Il primo impulso è in genere quello di spegnere la stampante laser e poi riaccendere la periferica, ma può accadere che a ogni successivo tentativo di stampa il messaggio compaia ancora. Oltretutto, magari, durante l’installazione e l’inserimento della password per la connessione al router wifi non sono state registrate anomalie. Se in casa non ci sono altri pc, nè documenti in coda per la stampa, l’unico modo per utilizzare l’apparecchio in modo continuativo potrebbe sembrare quello di connetterlo tramite ingresso Usb. Ma le cose sono un po’ più complesse.

Ad ogni modo, basterà seguire alcune semplici indicazioni per riuscire a risolvere il noioso problema dell’errore stampante già in uso.

 

La giungla delle connessioni di rete: come assegnare un IP fisso alla stampante

 

I driver, nel momento stesso in cui si trovano a stabilire il collegamento su rete locale, dovranno procedere con la creazione di un gestore virtuale che trasmetta le richieste di stampa dal pc all’indirizzo Ip della periferica. Cosa avviene? In pratica, ogni volta che un dispositivo tenta di connettersi via wifi il router va ad assegnare il primo Ip che si rende disponibile. Questo perché la gran parte delle reti wireless fa uso di un meccanismo per l’automatica assegnazione degli indirizzi (che è gestito dal router).

Spegnere e riaccendere la stampante laser potrebbe dunque portare a un’assegnazione di un diverso indirizzo Ip, cosa che di fatto impedisce la comunicazione tra apparecchio e computer. A questo punto sarà però utile precisare che i modelli più recenti di stampanti si caratterizzano per un consumo di energia basso e contenuto: soprattutto in caso di inutilizzo vanno in stand by fino alla successiva riattivazione (in sintesi, non serve spegnerle ogni volta per avere un risparmio energetico).

 

E’ probabile che il messaggio di errore “stampante già in uso da altro pc” sia dovuto al fatto che il gestore virtuale tenti di creare la connessione di rete al ‘vecchio’ indirizzo Ip ma - non riuscendo a farlo - pensi che il dispositivo sia impegnato.

A questo punto bisognerà procedere con una verifica del menù di configurazione del router, per scoprire se si possa determinare l’indirizzo Ip della periferica: fatto questo, anche se la stampantedovesse essere spenta e riaccesa, l’indirizzo di rete non potrebbe più cambiare. Un sistema veloce per eliminare così i disagi al momento in cui deve essere individuata la periferica da parte del gestore virtuale.