Spedizione gratuita per ordini di 39€

Prova colori per la stampante: come farla al meglio

Come fare la prova colori per la stampante

Chiamiamo prova di stampa l'azione effettuata su qualsiasi documento, fisico o virtuale, il cui scopo è verificare alcuni aspetti di un lavoro eseguito, prima della stampa effettiva dello stesso. Sebbene sia possibile ottenere prove anche senza supporto fisico, cioè su schermo, in questo articolo ci concentreremo sulle prove concrete.

A seconda del loro scopo, distinguiamo due tipi principali di prove di stampa:

  • Test di layout: il suo scopo è controllare che il layout sia corretto, cioè "che tutto sia dove deve essere e come deve essere": soprattutto il posizionamento di testi e immagini, assicurarsi che vengano visualizzati i caratteri appropriati con le caratteristiche desiderate, controllare dimensioni, interlinea, ecc..
  • Test del colore : vengono eseguiti per ottenere un'approssimazione fedele dei colori che si otterranno durante la stampa finale del lavoro.

Il raggiungimento di un'elevata fedeltà dei colori è essenziale nella stampa di qualsiasi materiale pubblicitario. Una piccola modifica può influenzare in modo significativo il messaggio da trasmettere o le vendite del prodotto. Non c'è dubbio che sia un aspetto essenziale, soprattutto per il riconoscimento del marchio. È molto importante che i progettisti tengano conto delle differenze tra monitor e stampa. Entrambi gli spettri di colore provengono da due sorgenti RGB completamente diverse rispetto a CMYK. RGB crea colori in modo additivo, poiché la sorgente di luce che colora i pixel è bianca. Mentre la stampa si ottiene grazie ai colori sottrattivi.

Perché sono necessarie le prove colori?

Una riproduzione accurata dei colori è essenziale in qualsiasi lavoro di stampa commerciale professionale. Trattandosi di un “dettaglio” che può influenzare le vendite del prodotto che si sta promuovendo, o che può influire sul riconoscimento di un marchio (da qui i colori aziendali), la gestione del colore è un aspetto critico che ogni designer che lavora con gli stampatori deve saper gestire. E la prova colori è solo un altro aspetto della gestione del colore.

In un mondo ideale, i colori che vediamo sui nostri monitor corrisponderebbero a quelli sulla carta, ma non siamo in quel mondo e ci sono molti fattori che fanno sì che i colori che vediamo sullo schermo non corrispondano al risultato stampato, il principale è il fatto che, come accennato prima, i monitor utilizzano colori additivi (lo spazio colore RGB) per dare colore ai pixel che compongono lo schermo, mentre il risultato stampato è ottenuto da colori sottrattivi (spazio colore CMYK). Quindi anche la scelta tra CMYK o RGB si rivelerà fondamentale.

Tipi di prove colori

Test di stampa

Nel campo della stampa offset, le prove di stampa sono quelle che si effettuano con una macchina da stampa (idealmente la stessa che successivamente stamperà l'intera tiratura). L'affidabilità è quindi molto alta poiché le condizioni della prova sono le stesse oppure molto simile alla tiratura finale(procedura di stampa, carta, ecc.). Lo svantaggio principale è che il suo costo è molto alto, poiché bisogna preparare la macchina offset come se fosse una vera e propria stampa conclusiva.

Prove di colore analogiche

I test analogici sono i primi ad essere eseguiti al di fuori delle macchine da stampa stesse. Potrebbero essere realizzati su carta standard o sulla carta effettiva dell'intero lavoro da stampare.

Sebbene fossero abbastanza affidabili, con l'estensione della tecnologia Computer-to-Plate (un sistema tecnologico usato nelle tipolitografie per trasferire testi e immagini "direttamente" da un computer ad una speciale lastra che sarà poi adoperata su una macchina da stampa offset) e quindi quando la necessità di ottenere fotoliti è venuta meno, questo tipo di test è caduto in disuso.

Prove colore digitali

La tecnologia CTP, insieme all'uso diffuso di sistemi di stampa digitale, ha esteso l'uso delle prove colori digitali. Una prova colore digitale non è altro che una stampa, da un file di computer, realizzata utilizzando una stampante digitale dedicata (sebbene nulla vieti di stampare una prova con la stessa macchina da stampa digitale che successivamente farà la tiratura completa). Oggi, la prova colore digitale può essere eseguita utilizzando varie tecnologie, la più importante delle quali è la tecnologia laser, getto d'inchiostro e sublimazione.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Scrivi una recensione