Spedizione gratuita per ordini di almeno 39€

Ultimi Post Ultimi Post

​Stampante ricondizionata: cos’è e perchè prenderla in considerazione

Stampante ricondizionata: cos’è e perchè prenderla in considerazione

 

Quando si parla di risparmio le antenne si alzano, perché si tratta di un argomento trasversale che non conosce età o stagione. In ciascuno degli ambiti principali della propria vita a partire da quello familiare, lavorativo e del tempo libero, sarà sempre utile cercare di ottenere il massimo risultato con la minima spesa possibile, nel nome della qualità.

 

E’ possibile affermare che anche il settore delle stampanti può risultare adatto a intercettare un risparmio: le stampanti sono dei macchinari ormai divenuti indispensabili, senza i quali molte delle operazioni cardine della quotidianità non potrebbero essere compiute. Hanno un costo però, e spesso è elevato. Ma esiste la possibilità di prendere in considerazione il mondo ancora forse un po’ misterioso e sottovalutato delle stampanti ricondizionate. Basta pensare che la quantità di documenti stampati in alcuni uffici è talmente grande che spesso deve essere preventivato un totale cambio dei sistemi di stampa (circa ogni 4 o 5 anni).

 

In virtù delle loro molte e apprezzate capacità, le stampanti laser multifunzione sono costose, ecco perché capita di valutare modalità di noleggio e - soprattutto - la possibilità di affidarsi a una stampante usata.

Una scelta, questa, che potrà essere orientata da molti buoni motivi, innanzitutto in merito al costo: per una stampante ricondizionata infatti, i prezzi si abbassano, senza rinunciare a una buona qualità.

 

Bisogna tenere presente anche un mantra moderno, che ruota intorno al concetto di riciclo, riuso e rispetto dell’ambiente. Scegliendo un prodotto ricondizionato infatti si potrà evitare di mettere in circolazione nuova plastica e metallo: l’ecologia senza dubbio ringrazia.

 

Come scegliere la giusta stampante ricondizionata in un mare di occasioni

 

Capitolo assistenza tecnica e garanzia; anche qui ci sono alcuni miti da sfatare perché dopo l’acquisto della stampante ricondizionata il cliente non viene lasciato solo: molti grandi marchi offrono servizi di assistenza tecnica post-vendita, con personale specializzato per seguire l’intera procedura. Senza dimenticare un dettaglio in merito ad alcune abitudini che riguardano l’ufficio: qui, infatti, per motivazioni legate alle normative - contratti in scadenza, sicurezza e così via - accade di cambiare e rinnovare il parco delle macchine per la stampa più spesso del necessario. E ci sono alcuni casi emblematici, per esempio quello delle aziende che lavorano in ambito grafico, e che decidono di cambiare addirittura ogni due/tre anni le stampanti in modo da assicurarsi funzionalità sempre più migliori. Queste stampanti, praticamente nuove, che vengono sostituite - una volta ricondizionate - potranno risultare un ottimo investimento.

Proprio come accade con le automobili aziendali: veri e propri affari da non lasciarsi sfuggire.

 

Fioriscono, come spesso accade, le piattaforme online attraverso le quali è possibile ‘sfogliare’ le offerte di stampanti ricondizionate. Tra le specifiche tecniche si troverà la dicitura ‘ricondizionata’ assieme alla marca del produttore. Con una descrizione sintetica delle caratteristiche, a partire da alimentazione, gestione energetica e capacità di archiviazione, passando per i livelli di emissione sonora, connettività e certificati di sicurezza. Un’opportunità anche per farsi un’idea della grandezza del mercato.

 

In ogni caso resta comunque il consiglio di affidarsi a un esperto per capire in modo esaustivo quale stampante ricondizionata faccia più al caso nostro, in base alle sue specifiche caratteristiche.